Profilo
Profilo
Foto
Mappa
Recensioni
Inserzione correlati
  • E’ nel lontano 1850 che Michele Ricucci fondava l’Antica Azienda Agricola Ricucci, comprendendo sin da allora il valore inestimabile della generosa biodiversità della terra garganica.
    Ed è ancora lì, sulla costa settentrionale del Parco Nazionale del Gargano, tra i terreni bianco-marmosi di Rodi e quelli rosso-calcarei di Vico, che si estende l’Antica Azienda Agricola Ricucci, tra gli argentei uliveti e i profumati agrumeti.

    Basta uno sguardo anche distratto ai tronchi maestosi e giganteschi, ai giochi di contorsione che i rami compiono, imitando danze antiche e ormai perdute. Basta meno di un attimo per emozionarsi dinanzi alla solennità di un’Ogliarola Garganica, pianta d’ulivo secolare che domina il promontorio garganico. Da questa pianta meravigliosa e di inestimabile valore naturalistico nasce l’Olio Extravergine d’Oliva Biologico
    dell’Azienda Ricucci, prodotto secondo metodi di lavorazioni rigorosamente naturali e tradizionali, a partire dal metodo di raccolta, la classica ed antica brucatura, che prevede la raccolta a mano delle olive direttamente dalla pianta.

    Le arance e i limoni, anche dopo lunghi e difficoltosi viaggi via mare, conquistavano letteralmente i mercati inglesi e americani. Bastava solo il profumo inebriante e deciso di questi frutti a distinguerli e caratterizzarli come prodotti d’eccellenza, tanto nobili e ricercati al gusto da meritare gli elogi dei sovrani d’Italia che nel 1905, con una lettera dell’allora ministro Ponzio Vaglia, espressero il loro gradimento per le squisite arance servite alla tavola reale, lodandone anche il raffinato imballaggio.

  • Nessuna voce trovata

    Spiacenti, non abbiamo trovato alcuna voce. Modifica i criteri di ricerca e riprova.

    Mappa Google non caricata

    Spiacente, impossibile caricare le API delle mappe Google.

  • Lascia una Recensione

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *